Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Presentazione del libro “Antropologhe in cors(i)a” a cura di Miriam Castaldo e Maria Concetta Segneri (Licosia)

19 Novembre @ 18:00

Sabato 19 novembre alle 18 GRIOT ospita la presentazione del libro “Antropologhe in cors(i)a. La professione dell’antropologo medico nella sanità pubblica italiana” a cura di Miriam Castaldo e Maria Concetta Segneri (Licosia Ed.)

A dialogare con le curatrici ci sarà l’antropologa Roberta Bonetti

La professione dell’antropologo medico è un lavoro a tutti gli effetti. Ma dove lavora? Come lavora? Con chi lavora? Che contratti ha? Come ci si forma per diventare antropologi medici impiegati nella sanità? Questi eterogenei aspetti – alcuni più definiti, altri ancora aperti e tremendamente complessi – sono approfonditi nel testo collettivo che ospita i contributi di sette antropologhe. Sono capitoli della storia di una ‘nuova’ professionalizzazione, di un’ancora timida consapevolezza di essere al centro di un processo di riconoscimento istituzionale. Sono capitoli fatti di tenacia, di ostinazione, di mancate o sporadiche remunerazioni, ma anche di alleanze, di capacità di muoversi negli interstizi dei bisogni di salute, dei bisogni dell’antropologia e di antropologia.

La nostra è una professione più lontana dall’accademia e più prossima alle professioni di cura, a psicologi, a medici di diverse specialità, soprattutto psichiatri, che a vario titolo si occupano di temi di cui anche noi ci occupiamo negli spazi istituzionali quali gli ospedali, i servizi territoriali sanitari, le carceri, le associazioni. Insomma, le arene della salute, della vita e della morte, della migrazione, in tutte le sue accezioni e categorie performative. Sono questi i contesti che ci hanno fatto spazio e ci hanno dato la parola, dato un ruolo che alcune volte abbiamo potuto negoziare, altre no. Sia le autrici sia le curatrici si sono inserite negli interstizi della sanità pubblica italiana e qui hanno fatto leva, costituendo di fatto nell’arco degli ultimi 15 anni una professione: quella dell’antropologo medico nel mondo del lavoro socio-sanitario italiano.

Le curatrici

Miriam Castaldo, nata a Roma il 16/07/1973, MA e Phd in Antropologia medica presso l’Instituto de Investigaciones Antropològicas dell’UNAM in Messico, dove risiede dal 1999 al 2006 svolgendo attività di studio e ricerca. Dal 2006 al 2008 realizza ricerche etnografiche in Algeria e in Libano. Dal 2019 collabora con l’EHESS (IRIS) e l’Ospedale di Avicenne a Parigi dove realizza ricerche di antropologia e malattie infettive. Dal 2008 lavora presso l’Istituto Nazionale Salute Migrazioni e Povertà (INMP) e a Roma e si occupa di ricerca, di formazione a personale socio-sanitario, di processi di cura rivolti in particolar modo a cittadini migranti.

Maria Concetta Segneri, nata a Ferentino il 13/0271979, laureata in Lettere moderne presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza”, ove consegue anche il Master II livello in Progettazione e cooperazione per lo sviluppo nell’ambito del quale soggiorna per ricerca in Etiopia; partecipa al corso di specializzazione in Antropologia delle migrazioni presso l’Università degli studi di Milano Bicocca. Dal 2006 lavora presso l’Istituto Nazionale Salute Migrazioni e Povertà (INMP) e si occupa di antropologia medica applicata alla cura dei cittadini migranti, richiedenti protezione internazionale e rifugiati, nonché di violenza di genere, tratta e grave sfruttamento di esseri umani e MGF.

 

Dettagli

Data:
19 Novembre
Ora:
18:00
Categoria Evento:

Luogo

Libreria GRIOT
Via S. Cecilia 1/a
Roma, Italia
+ Google Maps
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial