Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Presentazione di “A colpi d’ascia. Legni, crete, storie a sud del Sahara” di Giovanni Maria Incorpora

22 Maggio @ 18:00 - 20:00

Domenica 22 maggio alle 18 ospitiamo la presentazione di “A colpi d’ascia. Legni, crete, storie a sud del Sahara” (2022, Rubbettino) di Giovanni Maria Incorpora. Insieme all’autore parteciperà Marco Di Marco.
Alcune Afriche, più che altre, accolgono l’uomo sui sentieri artistici derivati da aspetti sociali, culturali, credi religiosi. Quattro aree geografiche, a sud del Sahara, ne sono paradigma. Nella ricerca dei sentimenti di chi li ha vissuti, questo libro vuole attraversare un lungo cammino che, reso attuale dagli accadimenti odierni, consegna a noi opere spesso strane, a volte misteriose. Antichi contesti erano quelli in cui gli scultori creavano e vivevano culture per molto tempo sconosciute quali in Nigeria l’arte Nok o Sokoto o Igbo Ukwu, in Ciad quella dei Sao o in Mali dei Bambara e di Djenné, in Costa d’Avorio dei Wan. Indipendentemente che la materia utilizzata fosse il legno, la terracotta, il bronzo, la pietra o l’avorio, il senso del vivere insito in ogni appartenenza etnica era determinante ai fini del significato da attribuire alle singole opere. A tal proposito era influente la preferenza per l’aspetto funzionale, spesso rituale, più che estetico. E dunque i manufatti diventano chiave di volta e cifra per capire quel mondo e tutto ci che ad esso appartiene. Il libro, illustrato da foto delle opere, intende percorrere quel sentiero, in un arco temporale allargato agli Antenati e fino al dopo-vita e in un arcobaleno che aggancia i due estremi. Maschere e statue, feticci e altari, reliquiari e oracoli, vasi e utensili, raccordano e raccontano il visibile e l’invisibile, il mondo materiale e quello degli spiriti; ed ancora schiavitù e libertà, malattia e guarigione. Le incrostazioni e le patine sulle opere sono spesso indici di fede e di tempo Scarificazioni e cheloidi, chiodi e stoffe, colori e pigmenti, possono contribuire a riconoscerne oltremodo l’appartenenza etnica.
Marco Di Marco. Di formazione fisico e con un passato professionale nell’Information Technology, svolge da oltre trent’anni un’intensa attività di organizzatore nel campo della cultura ambientale. Col filosofo Luciano Valle ha fondato l’Istituto di Epistemologia Ecologica Gregory Bateson (1989).Attualmente è Segretario organizzativo dell’Associazione “Etica, Sviluppo, Ambiente – Adriano Olivetti” (2008).E’ anche socio fondatore di “Argonauti Explorers” (www.argonautiexplorers.it), associazione impegnata nella promozione del viaggio eco-solidale e nella realizzazione di progetti di sostegno e cooperazione con comunità locali africane. E’ direttore del periodico Frontiere.

Giovanni Maria Incorpora è ingegnere elettronico ed ha svolto la sua attività lavorativa prevalentemente a Milano, presso un’azienda energetica. Il suo bisnonno paterno, Rocco Murizzi e la nonna, Gemma, tra l’Ottocento e il Novecento, sono stati noti scultori a Gioiosa, nella Calabria Jonica, rispettivamente del legno e della creta. Il padre Salvatore, artista anch’esso, gli ha trasmesso il gusto del bello. Su questa strada, nel tempo, l’arte africana ha rivitalizzato, forse sopiti ma non estinti, impulsi attrattivi per le culture diverse. In tal senso, è emersa la voglia di scrivere storie altre, spesso poco note. Sull’Africa ha pubblicato: Sculture d’Africa (Polaris, 2007), Narrare l’arte africana. Emozioni d’antiche etnie (L’Harmattan Italia, 2011), Raconter l’art africain (L’Harmattan Paris, 2012).

Dettagli

Data:
22 Maggio
Ora:
18:00 - 20:00
Sito web:
https://www.facebook.com/LibreriaGRIOT/live_videos/?ref=page_internal

Organizzatore

Libreria GRIOT
Telefono:
0658334116
Email:
info@libreriagriot.it
Visualizza il sito dell'Organizzatore

Luogo

Libreria GRIOT
Via S. Cecilia 1/a
Roma, Italia
+ Google Maps
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial