UOMO INVISIBILE

Autore: Ellison, Ralph
Traduzione: Pacifico, Francesco
Editore: Fandango Libri
Collana: Fandango Libri
ISBN: 9788860447074
Pubblicazione: 25/02/2021

28,00

Disponibile (ordinabile)

COD: 9788860447074 Categorie: , Tag:

Descrizione

L’iniziazione di un ragazzo nero nell’America dei bianchi. Una tematica sociale bruciante affrontata in uno stile letterario e altamente simbolico, tra Melville e Dostoevskij. Questo romanzo, pubblicato per la prima volta nel 1953 rappresenta la prima testimonianza del dramma dei neri d’America. L’invisibilità del suo protagonista è condizione subita da uno come tanti, umiliato, negato nella sua essenza di uomo. Eppure, essa esprime anche una sottile libertà, una potenzialità estrema, poiché all’anonimato, alla mancanza di definizione è connessa la scoperta ‘che gli uomini sono differenti e che tutta la vita è divisa e che soltanto nella divisione vi è vera salvezza’. Tra i primi romanzi afroamericani a uscire dai canoni della letteratura di protesta o di impianto sociologico, ‘Uomo invisibile’ tocca profondamente i punti nevralgici dell’ingiustizia sociale e della discriminazione razziale. Come sottolinea Luciano Gallino nella sua Prefazione, ‘per molti tratti, la vita reale di Obama, quale narrata nella sua autobiografia, appare riprodurre quella fittizia del protagonista; mentre l’opera letteraria costruita dal personaggio reale ritrova scansioni, scene, luoghi, passaggi traumatici da una comunità all’altra singolarmente affini a quelli del romanzo. Sono rari i romanzi di cui si possa dire che paiono aver intimamente influenzato sia la formazione morale e politica, sia il modo in cui la racconta, di un futuro presidente deglig Stati Uniti, non a caso il primo nero’.