PARTIRE. UN’ODISSEA CLANDESTINA

Autore: TRAORÉ MAHMOUD; LE DANTEC BRUN
Editore: BALDINI E CASTOLDI
Collana: LE BOE
ISBN: 9788893880671
Pubblicazione: 08/02/2018

18,00

Disponibile (ordinabile)

COD: 9788893880671 Categorie: ,

Descrizione

La storia di Mahmoud Traoré è quella di migliaia di giovani africani che, attratti dal mondo globalizzato, si lanciano sulle strade dell’esilio a piedi o a bordo di taxi-collettivi, camion da bestiame, piroghe, lasciandosi alle spalle il Sahel, il Sahara, la Libia e il Maghreb. Mahmoud ha impiegato tre anni e mezzo per percorrere la distanza che separa Dakar da Siviglia, mentre a un turista europeo sarebbero bastate poco più di tre ore di volo. E a Ceuta lo attende l’assalto alle «barriere di sicurezza»: nella notte fra il 28 e il 29 settembre 2005 centinaia di migranti irregolari si gettano sulle recinzioni e i fili spinati che li separano dall’Europa. La polizia apre il fuoco e lascia a terra molti morti, che sono morti senza volto, senza nome, senza identità. Ci sono sopravvissuti che provano a raccontare, ma ne escono solo frammenti di verità al servizio dei media. E così la loro testimonianza, velocemente, si affievolisce. In cammino verso l’eldorado europeo dopo aver abbandonato l’idea di raggiungere la Costa d’avorio, devastata all’epoca da una guerra civile, Mahmoud si imbatte in ogni sorta di sfruttatori: doganieri, guide, cacciatori di clienti, affittacamere, poliziotti corrotti, trasportatori, e, seguendo il ritmo intermittente del suo periplo ? a ogni tappa, Mahmoud deve trovarsi un lavoro per poter proseguire il viaggio ? si scopre una fiorente economia che specula sulle spalle dei più poveri fra i poveri.