PARLARE DI RAZZA

Autore: Petrovich Njegosh T. (cur.); S
Editore: OMBRE CORTE
Collana: CULTURE
ISBN: 9788897522256
Pubblicazione: 17/10/2012

25,00

Disponibile (ordinabile)

COD: 9788897522256 Categorie: , ,

Descrizione

Episodi recenti di violenza razzista hanno cominciato a incrinare il mito degli ‘italiani brava gente’. L’idea diffusa della diversità della nostra storia rispetto a quella, segnata da schiavitù, segregazione, imperialismo e conflitti razziali, di altre nazioni, sia in Europa sia nelle Americhe, è basata sulla rimozione del passato coloniale dell’Italia. All’amnesia storica si accompagna un presente in cui la rilevanza della ‘razza’ viene negata. Tuttavia la ‘razza’ – formazione storico-culturale che paradossalmente esiste e non esiste, in quanto pur essendo priva di referenti oggettivi nella realtà produce in essa effetti significativi – opera quotidianamente sia come categoria sociale e strumento di esclusione, sia come costruzione simbolica e istanza identitaria. I saggi di questo volume, in dialogo con la storiografia più recente del colonialismo italiano, con gli studi sulla whiteness e sulla traduzione culturale, offrono un panorama ampio e articolato dei modi in cui la ‘razza’ entra nei discorsi sociali, politici e culturali dell’Italia contemporanea. Attraverso un approccio comparativo e multidisciplinare, che prende in esame il passaggio di discorsi, testi, immaginari e pratiche tra l’Italia e gli Stati Uniti, il volume illumina i modi in cui il paradigma razziale statunitense, fondato sul binomio bianco/nero, viene declinato e tradotto secondo dinamiche specificamente nazionali.