NON CI SONO COLTELLI NELLE CUCINE DI QUESTA CITTA’

Autore: Khalifa,Khaled
Traduzione: Avino, Maria
Editore: Bompiani
Collana: Letteraria Straniera
ISBN: 9788845293115
Pubblicazione: 14/03/2018

18,00

Disponibile (ordinabile)

COD: 9788845293115 Categorie: , Tag:

Descrizione

È uno sconosciuto che ci parla: è nato ad Aleppo nel 1963, il giorno stesso del colpo di Stato militare che porta al potere il partito Baath, da cui emergerà nel 1970 il regime personalistico di Hafez al-Asad. La coincidenza storica diventa presagio di un destino che il narratore considera ipotecato dal parallelismo tra la sua vita, personale e familiare, e quella del partito Baath. Il narratore, suo fratello Rashid e le sue sorelle Sawsan e Su’ad sono figli di un’epoca in cui ‘se dici che il basilico è caro questo significa per gli informatori che ti lamenti della politica del partito e se dici che pensi alla morte, significa che non ti piace vivere sotto la pressione dell’autorità del partito’. La vita è possibile solo per chi viene a patti con il partito, cedendo qualcosa di sé. Una saga familiare che scorre dagli anni sessanta fino al duemila e strappa il velo sui sistemi di paura e controllo di Assad.