CORPO POTERE E MALATTIA

Autore: QUARANTA IVO
Editore: MELTEMI
Collana: LINEE
ISBN: 9788855190862
Pubblicazione: 25/09/2019

24,00

Solo 1 pezzi disponibili (ordinabile)

COD: 9788855190862 Categorie: , , ,

Descrizione

Con meno dell’8% della popolazione mondiale, l’Africa sub-sahariana comprende circa i due terzi dei casi globali di AIDS. Eppure, in Africa si sostiene che l’AIDS non esista: la sindrome è considerata un’invenzione dell’Occidente per controllare la crescita demografica del continente; oppure come nulla di diverso da condizioni sempre esistite e afferenti al campo delle violazioni dei tabu sessuali. A partire dal significato di tali affermazioni, questo studio vuole elaborare una comprensione differente del fenomeno, capace di cogliere il ruolo dell’azione umana. A tal fine è necessario prendere le distanze dalla concezione biomedica della sindrome, mettendo in luce come essa stessa rappresenti una costruzione culturale. La malattia è sempre una realtà semantica, un fenomeno socio-culturale e come tale impone di esaminare i processi della sua costruzione. E con questo spirito che qui si intende proporre un’analisi delle pratiche interpretative attraverso cui l’AIDS è stato culturalmente costruito a Nso’ (provincia del Camerun). La ricerca si è avvalsa di una molteplicità di metodologie: dall’intervista all’osservazione partecipante, dal lavoro di archivio allo spoglio di periodici e quotidiani locali, dalla ricostruzione storica all’analisi delle politiche sanitarie (locali, nazionali e internazionali).