BORN IN BLACKNESS

Autore: French, Howard W.
Editore: Liveright
ISBN: 9781324092407

18,74

Esaurito

COD: 9781324092407 Categorie: ,

Descrizione

I resoconti tradizionali della formazione del mondo moderno offrono un posto di primato alla storia europea. Alcuni accreditano l’età delle scoperte del XV secolo e il collegamento marittimo che stabilì tra l’Occidente e l’Oriente; altri la scoperta accidentale del ?Nuovo Mondo.? Altri ancora indicano lo sviluppo del metodo scientifico, o la diffusione delle credenze giudeo-cristiane; e così via, all’infinito. La storia dell’Africa, al contrario, è stata a lungo relegata nella remota periferia della nostra storia globale. E se invece mettessimo l’Africa e gli africani al centro della nostra riflessione sulle origini della modernità?

In un’ampia narrazione che abbraccia più di sei secoli, Howard W. French fa proprio questo, poiché Born in Blackness riformula in modo vitale la storia dell’Africa medievale ed emergente, dimostrando come l’ascesa economica dell’Europa, l’ancoraggio della democrazia in Occidente e il la realizzazione dei cosiddetti ideali dell’Illuminismo è tutto nato dall’impegno disumanizzante dell’Europa con l’oscurità continente. Infatti, rivela French, il primo impulso per Age of Discovery non fu, come ci viene spesso detto, ancora oggi, il desiderio dell’Europa di legami con l’Asia, ma piuttosto il suo secolare desiderio di forgiare un commercio di oro con società nere leggendariamente ricche sequestrate nel cuore dell’Africa occidentale.

Creando una narrazione storica che inizia con l’inizio delle relazioni commerciali tra il Portogallo e l’Africa nel XV secolo e termina con l’inizio della seconda guerra mondiale, Born in Blackness intreccia precisi dettagli storici con un toccante reportage personale. In tal modo, recupera drammaticamente le vite delle principali figure storiche africane, dagli imperatori medievali inimmaginabilmente ricchi che commerciavano con il Vicino Oriente e oltre, ai sovrani del Kongo che combatterono eroicamente le potenze europee del XVII secolo, agli ex schiavi che liberarono Haitiani dalla schiavitù e hanno profondamente alterato il corso della storia americana.

Mentre il francese dimostra in modo convincente la centralità dell’Africa per l’ascesa del mondo moderno, Born in Blackness diventa, allo stesso tempo, una narrazione molto più significativa, che rivela una storia a lungo nascosta di banalizzazione e, più spesso, elisione nelle raffigurazioni della storia africana negli ultimi cinquecento anni. Come mostra il francese, le conquiste delle nazioni africane sovrane e dei loro popoli ormai lontani sono state ripetutamente eziolate e deliberatamente cancellate dalla storia moderna. Con l’ascesa dell’Occidente, le loro storie – isolate e frammentarie – sono state trascinate in angoli appartati, ponendo così le basi per l’agiografica ?ascesa dell’Occidente? teorie che sono sopravvissute fino ad oggi.

Capiente e avvincente (Laurent Dubois), Born in Blackness è una storia epica su larga scala. Nella nobile tradizione di narrazioni audaci e revisioniste, riformula la storia dell’oro e del tabacco, dello zucchero e del cotone? E della più grande? merce? fra tutti, i dodici milioni di persone portate in catene dall’Africa al ?Nuovo Mondo? le cui vite reclamate gettano una luce dura sul nostro mondo attuale.