BIANCHEZZA E MASCOLINITÀ IN BRASILE

Autore: RIBEIRO COROSSACZ VALERIA
Editore: MIMESIS
Collana: ANTROPOLOGIA OGGI
ISBN: 9788857531618
Pubblicazione: 03/08/2015

14,00

Disponibile (ordinabile)

COD: 9788857531618 Categorie: ,

Descrizione

Basato sui racconti biografici di un gruppo di uomini bianchi di classe medio-alta di Rio de Janeiro, il volume indaga cosa significa essere classificati come bianchi e come uomini in una società strutturata sul razzismo e sulla diseguaglianza tra i sessi e le classi. Esaminando i silenzi, i non-detti, ma anche la capacità di questi uomini di descrivere con precisione rapporti di potere e episodi di violenza, l’autrice ci porta ad osservare la condizione di privilegio come perno della riproduzione delle discriminazioni sociali. In particolare, le esperienze di ‘iniziazione sessuale’ sono esaminate come momento di formazione di un certo modello di mascolinità eterosessuale, bianca e di classe medio-alta. Il volume rappresenta un contributo originale per l’analisi femminista dell’intersezione delle relazioni sociali tra sessi, classi e ‘razze’ e per un’antropologia dei gruppi dominanti.